70 ANNI FA LA RESISTENZA A ROMA

31 maggio 2014 di municipio2roma Nessun commento »

Al Righi si conclude il progetto che ha visto coinvolti anche i licei Avogadro, Azzarita, Giulio Cesare e Tasso

 mercoledì 4 giugno 2014, ore 10.30

via Boncompagni 22

Lectio magistralis  Prof. Valerio Onida

Presidente Emerito della Corte Costituzionale

“Essere fedele ai valori della Costituzione, oggi”

Comunicato stampa

Roma, 30 maggio 2014

Come essere fedeli ai valori della Costituzione oggi. Si chiude su questa riflessione il percorso di studio sulla Resistenza, nei nove mesi dell’occupazione nazifascista di Roma. Insieme ai ragazzi dei licei romani, per riscoprire la storia e ricordare la lotta per la conquista della libertà.

“La storia siamo noi. La storia sono i ragazzi che la conoscono e la costruiscono, che la studiano e la ricordano per avere uno sguardo dritto e aperto sul futuro”. Così  la Presidenza della Sezione ANPI Musu Regard che in questi mesi ha seguito il progetto in tanti licei romani.

“Quello che ci costituisce è la Resistenza. Questaconsapevolezza è diventata solida certezza nei ragazzi con cui abbiamo deciso di approfondire la storia dei nove mesi dell’occupazione nazifascista di Roma –dichiarano i docenti referenti del progetto– Abbiamo riscoperto insieme quale straordinaria ricchezza sia l’impegno corale di una comunità che, combattendo per la libertà, è stata capace di costruire un dialogo basato sul rispetto e sul confronto tra forze di diverso orientamento, riuscendo ad affermare gli interessi generali su quelli di parte”.

Entusiasti dell’esperienza anche gli studenti: “Oggi sentiamo tutti la responsabilità che ci deriva della conoscenza – affermano. “ Dobbiamo proseguire nello studio e nella ricerca, avversando i tentativi revisionistici che sviliscono il significato della Resistenza o ne calunniano la memoria, sulla base di pseudo rivelazioni storiografiche. Come ricordava  Calamandrei,la Resistenza non è un partito, ma  un’esperienza inclusiva per l’affermazione dei diritti e della democrazia”.

“Crediamo che i valori della Resistenza siano sempre attuali – concludono gli esponenti dell’ANPI – la nostra Carta è l’unico elemento identitario forte. Valorizzare gli eventi e i protagonisti della lotta partigiana per la libertà a Roma è dichiararci, ancora e sempre, di sana e robusta Costituzione. Ricordare, insieme ai ragazzi, che l’80% della forza combattente della Resistenza era fatta da giovani, vuol dire far ritrovare, a tutti i noi, il sapore della libertà”.

La strage delle Ardeatine. ricomporre la storia

6 aprile 2014 di municipio2roma Nessun commento »

COMUNICATO STAMPA
10 aprile ’14 dalle 8:30 alle 13:30
AULA MAGNA LICEO GIULIO CESARE
“La strage delle Ardeatine. ricomporre la storia”

interventi di Michela Ponzani e Riccardo Vommaro
saranno presentati approfondimenti e lavori curati dagli studenti
modera Cristiano Scagliarini

70 ANNI FA …QUELLO CHE CI COSTITUISCE E’ LA RESISTENZA:

Giovedì 10 aprile si terrà il quarto incontro legato al progetto biennale “70 anni fa… quello che ci costituisce è la Resistenza” organizzato dai Licei Giulio Cesare, Avogadro, Azzarita, Tasso, Righi. Dopo settanta anni gli studenti ricordano, studiano e approfondiscono le vicende dell’occupazione e della lotta di liberazione di Roma (8 settembre 1943 – 4 giugno 1944).
L’incontro, sul tema “La strage delle Ardeatine: ricomporre la storia”, avrà inizio alle ore 8,30 e si terrà presso l’Aula Magna del Liceo Giulio Cesare .Durante la mattinata si alterneranno i lavori preparati dagli studenti della scuola con gli interventi degli storici.
Si inizierà alle ore 9,00 con “Identità”, ricerca con la quale gli studenti hanno analizzato la struttura sociale dei caduti delle Ardeatine.
Alle ore 9,15 interverrà Michela Ponzani che ricostruirà la verità storica delle Ardeatine e il successivo dibattito storiografico. Seguirà una discussione con gli studenti.
Alle ore 10,30 sarà presentata “Giornali” , ricerca sui quotidiani romani del periodo 22 gennaio- fine marzo.
Alle 11,15, dopo l’intervallo, riprenderà l’esposizione del lavoro sull’Identità e vedremo un breve filmato su Eugenio Colorni.
Le “Voci” delle donne dei caduti delle Ardeatine saranno poi rievocate in un suggestivo video.
Alle 11,15 Riccardo Vommaro parlerà della Resistenza dei cattolici soffermandosi sulle figure di Don Pappagallo e di don Morosini.
Chiuderà, alle 12,45, un intervento/intervista che ci permetterà di ascoltare le “Testimonianze” di due parenti di caduti alle Ardeatine – Giovanni Frignani e Luigi Pierantoni, nonché quella Roberto Piperno, che ci parlerà del la sua esperienza nella Roma occupata.
“Io difendo la Costituzione, dico che dobbiamo stare insieme. Come durante la Resistenza. C’erano i comunisti, i cattolici, i liberali, i monarchici. Nessuna parentela tra loro. Il denominatore comune era la conquista della libertà. ” (Oscar Luigi Scalfaro)
Il progetto “70 anni fa…quello che ci costituisce è la Resistenza”, portato avanti da una rete di scuole romane, è sviluppato in una serie di incontri che approfondiranno le date più significative dei nove mesi di occupazione tedesca della capitale dall’8 settembre 1943 al 4 giugno 1944.
70 anni dopo ci siamo noi, i ragazzi di oggi, gli adulti di domani, a raccogliere la loro eredità, di tutti gli uomini e donne che coraggiosamente si sono battuti e hanno dato la vita per fondare una nuova società che si basi su giustizia, eguaglianza e soprattutto libertà.
70 anni dopo ci siamo noi, che dalla Resistenza abbiamo tanto da imparare.
70 anni dopo ci siamo noi che dobbiamo raccogliere quei valori e farli nostri, renderli le fondamenta di una nuova società che si sviluppi nel solco fecondo della Costituzione.
70 anni dopo ci siamo noi, che dobbiamo apprezzare l’esempio di chi dalle macerie della guerra, della divisione e dell’intolleranza ha saputo ricostruire e sviluppare il cuore e l’orgoglio dell’Italia di oggi.
L’iniziativa è stata patrocinata dall’ ANPI di Roma e Provincia, dall’Assessorato alla Cultura del Municipio Roma 2 e dall’ANED

70° anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine

24 marzo 2014 di municipio2roma Nessun commento »

Oggi alle 17,30, in occasione del settantesimo anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine la Sezione ANPI Musu Regard deporrà un cuscino commemorativo presso le targhe site in P.zza Ledro 7 che ricordano la barbara uccisione di Luigi Pierantoni e di Raffaele Zicconi.
Il quartiere non dimentica. E Roma non dimentica 335 vittime innocenti. Al Museo Storico della Liberazione, a via Tasso, c’è la mostra “Passaggi nella città prigioniera“, dedicata all’occupazione nazista della città. Alle 15, alla Casa della Memoria e della Storia, si terrà un incontro a cura dell’ANED (Associazione Nazionale ex Deportati) sul Mausoleo delle Fosse Ardeatine, con la proiezione del film documentario di Massimo Sani “Roma 1944: l’eccidio alle Cave Ardeatine”. Sempre alla Casa della Memoria la presentazione, a cura dell’IRSIFAR (Istituto romano per la storia d’Italia dal fascismo alla Resistenza) del volume di Adachiara Zevi “Monumenti per difetto. Dalle Fosse Ardeatine alle pietre d’inciampo (Donzelli editore, 2014)”. Al Nuovo Cinema Aquila alle 18.30 e Casa del Cinema alle 20,30, viene presentato invece il documentario di Lucrezia Lo Bianco e Agostino Pozzi “Via Tasso da carcere a Museo”.

GIORNATA DELLA MEMORIA 2014

22 gennaio 2014 di municipio2roma Nessun commento »

“DI PURA RAZZA ITALIANA”.

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI MARIO AVAGLIANO E MARCO PALMIERI (BALDINI & CASTOLDI, PP. 446, EURO 18.90)
LUNEDÌ 27 GENNAIO 2014, ORE 18
PUNTO EINAUDI INCONTRI, VIA BISAGNO 3

Diari, testimonianze, lettere, informative di varia natura, vanno a costituire il mosaico accurato di documenti attraverso i quali “Di pura razza italiana”, il volume di Mario Avagliano e Marco Palmieri per Baldini e Castoldi, analizza l’atteggiamento degli italiani non ebrei di fronte alle leggi razziali. Solidali? Rassegnati? Indifferenti? Carnefici? “Di pura razza italiana”, pubblicato nel 75° anniversario della promulgazione delle leggi razziali in Italia, approfondisce un aspetto tragico della storia del nostro Paese sul quale spesso si sorvola, o che comunque finora è rimasto trascurato dalla storiografia. Forse perché, come emerge dal volume di Avagliano e Palmieri, gli italiani non-ebrei non furono solo “brava gente” che subì passivamente la dittatura e tutto quello che ne conseguì, ma furono persecutori (come molti funzionari di Stato), agit-prop (intellettuali e giornalisti), delatori e a volte anche sciacalli, che profittarono delle leggi per appropriarsi dei beni degli ebrei. Continua a leggere: GIORNATA DELLA MEMORIA 2014

70 ANNI FA …QUELLO CHE CI COSTITUISCE E’ LA RESISTENZA:

16 gennaio 2014 di municipio2roma Nessun commento »

Riprende per il secondo anno il progetto biennale “70 anni fa… quello che ci costituisce è la Resistenza” organizzato dai Licei Giulio Cesare, Avogadro, Azzarita, Tasso, Righi. Dopo settanta anni gli studenti ricordano, studiano e approfondiscono le vicende dell’occupazione e della lotta di liberazione di Roma (8 settembre 1943 – 4 giugno 1944). Il primo incontro si è svolto il 7 novembre 2013 presso il Liceo Scientifico Avogadro ed ha visto protagonisti la Storica Isabella Insolvibile (stragi nazifasciste e deportazioni dei soldati italiani) , Maria Grazia Di Veroli dell’ANED (deportazione ebraica del 16 ottobre …storia di famiglia) con la testimonianza di Marisa Errico Catone sopravvissuta ai campi di sterminio, ha moderato Aldo Pavia Vice Presidente dell’ANPI di Roma e Provincia

Il secondo incontro si terrà il 22 gennaio prossimo presso il Liceo Classico Statale T.Tasso a partire dalla ore 10.30 ed avrà come tema “lo sbarco ad Anzio e i Gap romani”. L’iniziativa si aprirà con due momenti molto significativi curati dai professori con gli studenti: un ascolto di musiche in tema e un piccolo laboratorio letterario. Dopo un breve intervallo dalle 11.30 circa seguiranno le relazioni di Annabella Gioia – direttrice dell’Irsifar – Istituto Romano per la Storia d’Italia dal Fascismo alla Resistenza – e Davide Conti Storico Ricercatore della Fondazione Lelio e Lisli Basso

Durante tutta la giornata del 22 gennaio (fino alle 17 circa del pomeriggio) sarà possibile visitare presso il Liceo Tasso la mostra sulla Resistenza a Roma messa a disposizione dalla Casa della Memoria e della Storia di Via San Francesco di Sales

“Io difendo la Costituzione, dico che dobbiamo stare insieme. Come durante la Resistenza. C’erano i comunisti, i cattolici, i liberali, i monarchici. Nessuna parentela tra loro. Il denominatore comune era la conquista della libertà. ” (Oscar Luigi Scalfaro)
Il progetto “70 anni fa…quello che ci costituisce è la Resistenza”, portato avanti da una rete di scuole romane, è sviluppato in una serie di incontri che approfondiranno le date più significative dei nove mesi di occupazione tedesca della capitale dall’8 settembre 1943 al 4 giugno 1944.
70 anni dopo ci siamo noi, i ragazzi di oggi, gli adulti di domani, a raccogliere la loro eredità, di tutti gli uomini e donne che coraggiosamente si sono battuti e hanno dato la vita per fondare una nuova società che si basi su giustizia, eguaglianza e soprattutto libertà.
70 anni dopo ci siamo noi, che dalla Resistenza abbiamo tanto da imparare.
70 anni dopo ci siamo noi che dobbiamo raccogliere quei valori e farli nostri, renderli le fondamenta di una nuova società che si sviluppi nel solco fecondo della Costituzione.
70 anni dopo ci siamo noi, che dobbiamo apprezzare l’esempio di chi dalle macerie della guerra, della divisione e dell’intolleranza ha saputo ricostruire e sviluppare il cuore e l’orgoglio dell’Italia di oggi.

L’iniziativa è stata patrocinata dall’ ANPI di Roma e Provincia, dall’Assessorato alla Cultura del Municipio Roma 2 e dall’ANED

Libertà: la bellezza della poesia contro la guerra

12 dicembre 2013 di municipio2roma Nessun commento »

Venerdì 6 dicembre si è tenuta al Palazzo dei Congressi di Roma la presentazione del capolavoro di Paul Éluard “Libertà”, vero e proprio manifesto della Resistenza, tradotto da Franco Fortini. Ne hanno parlato Elena Improta, vicepresidente A.N.P.I. Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Roma e Mario Bottazzi, ex partigiano. Durante l’iniziativa Daniela Poggi ha letto alcuni estratti del libro.

70 ANNI FA …QUELLO CHE CI COSTITUISCE E’ LA RESISTENZA

5 novembre 2013 di municipio2roma Nessun commento »

Comitato Promotore (Licei Giulio Cesare, Avogadro, Azzarita, Tasso, Righi): “dopo 70 anni gli studenti ricordano e apprezzano l’esempio di chi si è battuto per la democrazia e la libertà”


“Io difendo la Costituzione, dico che dobbiamo stare insieme. Come durante la Resistenza. C’erano i comunisti, i cattolici, i liberali, i monarchici. Nessuna parentela tra loro. Il denominatore comune era la conquista della libertà. ” (Oscar Luigi Scalfaro)

Il progetto “70 anni fa…quello che ci costituisce è la Resistenza”, portato avanti da una rete di scuole romane, è sviluppato in una serie di incontri che approfondiranno le date più significative dei nove mesi di occupazione tedesca della capitale dall’8 settembre 1943 al 4 giugno 1944.
70 anni dopo ci siamo noi, i ragazzi di oggi, gli adulti di domani, a raccogliere la loro eredità, di tutti gli uomini e donne che coraggiosamente si sono battuti e hanno dato la vita per fondare una nuova società che si basi su giustizia, eguaglianza e soprattutto libertà.
70 anni dopo ci siamo noi, che dalla Resistenza abbiamo tanto da imparare.
70 anni dopo ci siamo noi che dobbiamo raccogliere quei valori e farli nostri, renderli le fondamenta di una nuova società che si sviluppi nel solco fecondo della Costituzione.
70 anni dopo ci siamo noi, che dobbiamo apprezzare l’esempio di chi dalle macerie della guerra, della divisione e dell’intolleranza ha saputo ricostruire e sviluppare il cuore e l’orgoglio dell’Italia di oggi.

L’iniziativa è stata patrocinata dall’ ANPI di Roma e Provincia, dall’Assessorato alla Cultura del Municipio Roma 2 e dall’ANED

Compie due anni la Sezione ANPI Musu-Regard, presidio antifascista e di difesa della nostra Costituzione

16 marzo 2013 di municipio2roma Nessun commento »

Il 18 marzo, in occasione del secondo compleanno della Sezione ANPI del secondo  Municipio, si apre il tesseramento 2013!

 

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra costituzione.

Piero Calamandrei, Discorso sulla Costituzione, 26 gennaio 1955

Il territorio della sezione ANPI del secondo Municipio, intitolata alle gappiste Maria Teresa Regard e Marisa Musu corrisponde all’incirca a quella che, durante l’occupazione tedesca, era la terza  zona militare GAP. Situata tra Via Salaria e Via Nomentana, tra Villa Torlonia e Villa Savoia, quindi tra Mussolini e il Re,  questa zona era il simbolo di quei ceti medio-alti che si erano identificati con il “regime”. Eppure anche qui c’era la Roma dove, come scriveva il diplomatico tedesco von Moellhausen, “mezza città nascondeva  l’altra mezza”.

L’eredità più preziosa di questi luoghi, in questi tempi di confuse trasformazioni, è la nostra Costituzione. La presenza territoriale dell’ANPI nel Secondo Municipio, oltre a costituire un presidio antifascista, di cui sappiamo quanto ci sia bisogno, ha l’obiettivo di mantenere viva la memoria di coloro che hanno creato la Costituzione, di cui Piero Calamandrei diceva “è nata ovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità” e per questo deve essere considerata “un programma politico concordato che è obbligo realizzare”.

COMUNICATO STAMPA

16 marzo 2013 di municipio2roma Nessun commento »
ANPI, Legambiente e Corriere della Sera ricordano Ugo Forno con il premio letterario “Il coraggio di scegliere”
 
Premiazione degli studenti partecipanti:
Lunedì 18 marzo 2013, Ore 10.30 Museo Storico della Liberazione, Via Tasso 145.
 
Gli studenti vincitori del concorso letterario “Il Coraggio di Scegliere” in memoria di Ugo Forno, ultimo e giovanissimo martire della Resistenza romana, saranno premiati lunedì 18 marzo alle 10,30 presso il Museo Storico della Liberazione in Via Tasso 145. Il premio, indetto dall’ANPI di Roma e Lazio, insieme ai familiari e amici di Ugo Forno e a Legambiente Lazio, con il sostegno del Corriere della Sera,ha coinvolto gli alunni dodicenni delle Scuole Medie del Secondo Municipio. L’elaborato primo classificato, scritto da Pietro Coppari della scuola Giuseppe Sinopoli, verrà pubblicato sulla Cronaca di Roma del Corriere della Sera, mentre ai primi cinque classificati e alle due menzioni speciali andrà una copia del libro “Il ragazzo del Ponte” di Felice Cipriani, che racconta la storia di Ugo Forno. I volumi sono stati gentilmente messi a disposizione dalle Edizioni Chillemi. Continua a leggere: COMUNICATO STAMPA

Il coraggio di scegliere: premio letterario “Ugo Forno”

7 marzo 2013 di municipio2roma Nessun commento »

Lunedì 18 marzo 2013 al Museo Storico della Liberazione in via Tasso 145 si svolgerà la premiazione del Concorso letterario dedicato a Ugo Forno.
L’iniziativa, che ha coinvolto gli alunni 12enni delle scuole Medie del Municipio II di Roma, è stata promossa da famigliari e amici di Ugo Forno, Anpi e Legambiente per ricordare l’ultimo e giovanissimo martire della Resistenza romana, che sacrificò la propria vita il 5 giugno 1944 per impedire ai nazisti in ritirata dalla Capitale di far saltare in aria il ponte ferroviario sull’Aniene.

Scarica il programma