Piazza Vescovio da anni consegnata a repubblichini

17 giugno 2012 di municipio2roma Lascia un commento »

“Se è vero che tanti ragazzi di destra e di sinistra vittime delle violenze politiche non hanno ancora avuto giustizia, che il monumento sia dedicato a tutte le ‘vittime della violenza politica’ e non solo al giovane Cecchin, di cui rispettiamo la memoria ma neghiamo e condanniamo le strumentalizzazioni politiche che la destra fa delle sue vittime e dei suoi morti”. E’ quanto dichiara in una nota la presidenza della Sez. Anpi “Musu-Regard” del II municipio.
“Deposta una corona d’alloro al giardino Cecchin, con i nazisti antisemiti di Forza Nuova che sono andati avanti il pomeriggio di ieri a urlare ‘presente’ fra croci celtiche e striscioni, Alemanno ha detto: ‘Dopo aver ascoltato il quartiere noi completeremo la piazza e il monumento’. Non ci risulta che dall’inaugurazione del giardino Cecchin dello scorso anno Alemanno o la Presidente del Municipio abbiano mai indetto un’assemblea pubblica sul tema. L’emergenza di inagibilita’ politica di piazza Vescovio consegnata ai repubblichini da anni sta diventando una priorita’ non solo del quartiere ma di tutta Roma – sottolinea il partigiano Mario Bottazzi Presidente della Sezione – impegneremo l’Anpi di Roma e il Coordinamento Romano Antifascista ad intervenire sulla questione del monumento”.
Elena Improta, vice Presidente dell’Anpi di Roma esprime “viva condanna nei confronti di celebrazioni concepite unicamente per ‘marcare’ i territori e ricorda altresi’ che martedì’ 19 alle 11:30 e’ stata indetta una conferenza stampa alla Camera per condannare la celebrazione ai Musei Capitolini di esponenti della X MAS cui fara’ seguito un sit-in in P.zza Madonna di Loreto alle ore 16.30, manifestazione cui aderiranno tutte le forze politiche democratiche e antifasciste di Roma”.

Pubblicità